Nineta principiae Monserrat, 1980



Maschio di Nineta principiae. Foto © Carlo Pallocca, 2014






Specie dall'ecologia ancora non ben definita, essendo stata a lungo considerata sottospecie di N. guadarramensis, prevalentemente presente su latifoglie, probabilmente per lo più querceti collinari e montani sino ai 1500 m di quota (Aspöck et al., 1980).


Stadi preimmaginali: sinora non descritti.

Ampiezza dell’ala anteriore delle immagini: da 19 a 25 mm.; gli adulti si trovano in natura tra giugno e agosto (Aspöck et al., 1980).

Distribuzione regionale italiana:

Piemonte; Lombardia; Emilia Romagna; Toscana; Umbria; Marche; Lazio; Abruzzo; Campania; Basilicata; Calabria; Sicilia.

Pubblicazioni che citano questa specie in aree limitrofe all'Italia:

McLachlan, 1883 ?; Hölzel, 1965b ?; Aspöck et al., 1969, 1980; Monserrat, 1980; Pantaleoni, 1995; Pantaleoni & Letardi, 1998; Nicoli Aldini & Baviera, 2001; Letardi & Biscaccianti, 2005; Duelli et al., 2006; Canard et al., 2006; Carotti et al, 2009; Morelli, 2012d; AAVV, 2014b; Letardi & Coccia Collepardo, 2015;


Creative Commons License
tutti i materiali del sito sono rilasciati con
Licenza Creative Commons - Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 - Italia.