Neuroleon nemausiensis (Borkhausen, 1791)




adulto da www.insecte.org


Larva da Badano & Pantaleoni, 2014


Specie frequente in luoghi caldi e aridi come i boschi aperti e boscaglie. Le larve appaiono relativamente adattabili nella scelta dei microhabitat e sono stati raccolte sotto strapiombi di roccia, alla base di arbusti e tra le pietre, a quanto pare mostrando una preferenza per vivere in piccole cavità rocciose piene di detrito fine (da Badano & Pantaleoni, 2014). Presenta larve non scavatrici che cacciano alla posta, per lo più in ambienti prossimi al mare, ma si trovano anche in ambienti collinari. Adulti presenti tra giugno e settembre. Svernante come larva (Aspöck et al., 1980).



Stadi preimmaginali: Auber, 1955. Parassitoidi delle larve: Lasiochalcidia sp. (Hymenoptera).


Ampiezza dell’ala anteriore delle immagini: da 20 a 26 mm. (Aspöck et al., 1980).


Distribuzione regionale italiana:


Valle d'Aosta; Piemonte; Liguria; Toscana (comprese Giglio e Montecristo); Marche; Lazio (compresa Zannone); Abruzzo; Campania (compresa Capri), Puglia; Basilicata; Calabria; Sicilia; Sardegna.


Pubblicazioni che citano questa specie in Italia:


McLachlan, 1886; Navás, 1906, 1915e, 1928a, 1934b, 1935; Morton, 1930; Grandi, 1955; Castellani, 1957; Capra, 1976; Insom et al., 1979; Fanfani et al., 1979; Aspöck et al., 1980; Monserrat, 1980; Letardi & Pantaleoni, 1996; Letardi, 1998b, 2007a; Pantaleoni & Letardi, 1998; Nicoli Aldini & Baviera, 2001; Longo et al., 2001; Badano, 2006b; Badano, 2008c; Carotti et al., 2009; Badano & Letardi, 2010; da Badano & Pantaleoni, 2014; AAVV., 2017(?);


Creative Commons License
tutti i materiali del sito sono rilasciati con Licenza Creative Commons - Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 - Italia.