Neuroleon arenarius (Navás, 1904)


adulto



Larva da Badano & Pantaleoni, 2014


Questa specie vive in ambienti aperti mediterranei come macchia, boschi aperti, praterie e dune. Le larve di questa specie sono stati trovati sotto strapiombi di roccia, sulle scarpate di rocce friabili, in sabbia compattata di nicchie o cunicoli e anche in dune costiere in condizioni ombreggiate (Badano & Pantaleoni, 2014). Le larve non scavano imbuti.


Stadi preimmaginali: Badano & Pantaleoni, 2014.


Ampiezza dell’ala anteriore delle immagini: da 20 a 23 mm. (Aspöck et al., 1980).


Distribuzione regionale italiana:


Toscana; Lazio; Campania; Puglia; Calabria; Sicilia e Sardegna.


Pubblicazioni e segnalazioni che citano questa specie in Italia:


Costa, 1855(?), 1863, 1881; Navás, 1913b; Hagen, 1860a; ? citato come variegatus Klug da Costa, 1855, Napoli; Castellani, 1957; Aspöck et al., 1980; Insom et al., 1985; Lo Valvo, 1994; Bernardi Iori et al., 1995; Letardi & Pantaleoni, 1996; Pantaleoni & Letardi, 1998; Nicoli Aldini & Baviera, 2001; Longo et al., 2001; Letardi & Maltzeff, 2001; Audisio, 2002; Letardi, 2004; Cesaroni, 2007; Labriola, 2009m; Deiaco, 2010a; Risoldi, 2011d, 2012b; Bonardi, 2012d; AAVV, 2014b; Badano & Pantaleoni, 2014; AAVV, 2016a; Badano et al., 2017;


Creative Commons License
tutti i materiali del sito sono rilasciati con Licenza Creative Commons - Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 - Italia.