Hemerobius lutescens (Fabricius, 1793)


adulto da Wachmann e Saure, 1997





Specie legata a biotopi freschi ed umidi ma relativamente euriecia all'interno di questi (Killington, 1937; Eglin, 1940; Kis et al., 1970; Ressl, 1974; Aspock et al., 1980). In Romagna rinvenuta solo nella fascia delle faggete su svariate latifoglie, con un andamento stagionale che mostra una curva piuttosto regolare con un unico massimo fra luglio ed agosto. In Italia Centrale le generazioni annue dovrebbero comunque essere almeno due ampiamente sovrapposte, una prima, meno abbondante, in maggio -luglio ed una seconda in agosto ­settembre.

Stadi preimmaginali: Killington, 1937.

Ampiezza dell’ala anteriore delle immagini: da 6 a 10 mm.; gli adulti si trovano in natura tra maggio e settembre; parassiti delle larve: Anacharis sp. (Anacharitidae) (Aspöck H., Aspöck U., Hölzel U., 1980).

Distribuzione regionale italiana:


Valle d’Aosta; Piemonte; Lombardia; Trentino Alto-Adige; Veneto; Friuli Venezia-Giulia; Liguria; Emilia Romagna; Toscana; Marche.


Pubblicazioni che citano questa specie in Italia:


A.Costa, 1855 (?), 1884b [secondo Navás, 1913b si tratta di H. micans]; Hagen, 1860a; Disconzi, 1865; Navás, 1913b (?), 1928a, 1932; Aspöck, 1963a; Eglin-Dederding, 1967; Arzone, 1979; Aspöck et al., 1980; Monserrat, 1980, 1991; Arzone at al., 1985; Pantaleoni, 1988, 1990a, 1990ab, 1990c; Leraut, 1992c; Pantaleoni et al., 1994; Nicoli Aldini, 1994; Bernardi Iori et al. 1995(?); Hellrigl et al., 1996; Badano, 2008c; Galliani, 2009d(?); Badano & Letardi, 2010; AAVV, 2015b;


Creative Commons License
tutti i materiali del sito sono rilasciati con
Licenza Creative Commons - Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 - Italia.