Dichrostigma flavipes (Stein, 1863)


adulto da Wachmann e Saure, 1997



Specie a larve terricole che si sviluppano nei detriti vegetali in biotopi con ricca vegetazione arbustiva (Aspock et al., 1980), Le immagini si rinvengono sulle fronde di latifoglie e conifere nelle medesime località. Presente da maggio a luglio con un massimo in giugno. Sembra risentire molto, come tutti i Rafidiotteri (ed anche i Megalotteri), delle condizioni climatiche.






Stadi preimmaginali: Aspock et al., 1991.


Ampiezza dell’ala anteriore delle immagini: da 8 a 14.5 mm.; gli adulti si trovano in natura tra maggio e luglio; parassiti delle larve: Nemeritis spp. (Ichneumonidae) (Aspöck H., Aspöck U., Hölzel U., 1980).


Distribuzione regionale italiana:


Valle d’Aosta; Piemonte; Lombardia; Trentino Alto-Adige; Veneto; Friuli Venezia Giulia; Liguria; Emilia Romagna; Toscana; Marche.


Pubblicazioni che citano questa specie in Italia:


Albarda, 1891; McLachlan, 1896; Ramme, 1911; Esben-Petersen, 1913; Navás, 1915b, 1935; Castellani, 1957; Aspöck, 1963b; Zangheri, 1966; Eglin-Dederding, 1967; Aspöck et al., 1974, 1980, 1991; Pantaleoni, 1988; Cocquemot et al., 1990; Pantaleoni, 1990a,b,c,d; Pantaleoni et al., 1994; Bernardi Iori et al., 1995; Letardi & Pantaleoni, 1996; Hellrigl et al., 1996; Pantaleoni & Letardi, 1998; Nicoli Aldini, 2005b; Badano, 2006b; Fontanesi, 2008e; Fontanesi, 2010; Frassinetti, 2010; Badano & Letardi, 2010; Gozzi, 2011a, 2012b; Sirotti, 2012; Bracalini, 2013a; AAVV, 2014a, 2016b(?);








Creative Commons License
tutti i materiali del sito sono rilasciati con
Licenza Creative Commons - Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 - Italia.