Chrysopidia ciliata (Wesmael, 1841)

bozzolo da Gepp J., 1999



adulto da Wachmann e Saure., 1997






Larva da Castiglioni., 2010





Specie legata alle latifoglie di biotopi umidi e freschi (Aspöck et al., 1980).







Stadi preimmaginali:


Ampiezza dell’ala anteriore delle immagini: da 11 a 17 mm.; gli adulti si trovano in natura tra aprile

e settembre; stadio di svernamento: prepupa; parassiti delle larve: Helorus corruscus (Pschorn-Walcher, 1971; Aspöck et al., 1980).


Distribuzione regionale italiana:


Piemonte; Lombardia; Trentino Alto-Adige; Veneto; Friuli Venezia-Giulia; Emilia Romagna; Lazio.


Pubblicazioni che citano questa specie in Italia:


Rossi, 1790; Tacchetti, 1861; Bettoni, 1884; Massalongo, 1891 ? , 1896 (?);Navás, 1933; Principi, 1956a; Aspöck, 1963a; Eglin-Dederding, 1967; Minelli et al., 1979; Aspöck et al., 1980; Monserrat, 1980; Pantaleoni et al., 1984; Pantaleoni, 1988; Minelli et al., 1993; Nicoli Aldini, 1994; Letardi & Pantaleoni, 1996; Letardi & Migliaccio, 2000; Canard et al., 2006; Castiglioni, 2010; Grazioli, 2012; AAVV, 2015b;



Creative Commons License
tutti i materiali del sito sono rilasciati con
Licenza Creative Commons - Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 - Italia.