Chrysopa abbreviata Curtis, 1834

Adulto da Wachmann e Saure., 1997 larva da Kimmins D. E., 1932


Solo di recente (Hölzel, 1999) è stata chiarita la situazione nomenclatoriale di tale taxon. Anche la distribuzione italiana andrà rivista alla luce della nuova definizione dell’ecologia di questa specie, propria della vegetazione di ripa dei torrenti a vasto letto (Aspöck et al., 1980).



Stadi preimmaginali:.

Ampiezza dell’ala anteriore delle immagini: da 8 a 13 mm.; gli adulti si trovano in natura tra maggio e settembre (Aspöck H., Aspöck U., Hölzel U., 1980).


Distribuzione regionale italiana: Valle d’Aosta; Piemonte; Lombardia; Trentino Alto-Adige; Veneto; Friuli Venezia Giulia; Liguria; Emilia Romagna.


Pubblicazioni che citano questa specie in Italia: Reuter, 1894(?); Aspöck, 1963a; Eglin-Dederding, 1967; Aspöck et al., 1980; Nicoli Aldini, 1983; Pantaleoni, 1982, 1984, 1986b, 1988, 1990c; Nicoli Aldini, 1994; Hellrigl et al., 1996;Pantaleoni & Letardi, 1998; Audisio, 2002; Canard et al., 2006; Monserrat, 2008; Badano & Letardi, 2010; Letardi et al., 2010;


Creative Commons License
tutti i materiali del sito sono rilasciati con
Licenza Creative Commons - Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 - Italia.